Curve e Tannini: visita alla Falesco

Sono le dieci di sabato mattina. La nebbia è ancora fitta e l’autista del pullman guida spedito sulla piccola strada piena di curve. Sento gli “oooh” dei miei compagni di viaggio e li vedo attaccati ai finestrini mentre ammirano le vigne. Io dovrò aspettare per meravigliarmi: ho il mal d’auto. Finalmente arriviamo. Scendiamo. Camminiamo svelti. Raggiungiamo l’Azienda Falesco. Una pianta colpisce la mia attenzione. C’è una targa di legno con un’incisione: “Vite Madre 1963”. Ci accoglie Roberto ...
Di più