Vini d’Italia 2016: le eccellenze italiane all’Auditorium del Massimo di Roma

È giunta alla 29ma edizione la guida dei Vini d'Italia, la rassegna delle migliori realtà vitivinicole italiane. Quest'anno, sul palco dell'anfiteatro dell'Auditorium del Massimo in Roma, ad aprire la kermesse l'attore e cantante Neri Marcorè. La colonna sonora dell'evento è stata affidata al trio musicale composto dalla cantautrice romana Pilar, il chitarrista classico Federico Fernandina e il contrabbasso Andrea Colella. A fare gli onori di casa il presidente Paolo Cuccia, il quale ha rip...
Di più

Il vino e la passione di Arianna Occhipinti

Classe 1982, una laurea in Viticoltura ed Enologia all'Università di Milano, quella in cui i grandi nomi del mondo del vino rimbombano come tuoni, un debutto da vigneron a soli ventidue anni, tanta tenacia, tanta forza e due occhi scuri che raccontano di sogni trasformati in realtà. Nel suo libro, “Natural Woman” (edito da Fandango Libri), scrive che dentro il suo nome c'era un destino dionisiaco e alcolico, perché, nella mitologia greca, Arianna è la donna che, dopo la morte di Teseo, diventa ...
Di più

Lambrusco e biodiversità: a Enologica la forza dell’Emilia Romagna

I polpastrelli afferrano delicatamente la fetta di prosciutto crudo, la pongono controluce per permettere agli occhi di analizzarne i riflessi, la accompagnano all'ombra del naso per consentire alle narici di fornire il loro contributo e, infine, la stendono come un lenzuolo sulla lingua. Il giornalista Ole Udsen è un wine blogger danese che affronta l'atto della degustazione con una concentrazione che lambisce il raccoglimento religioso: “Non sono mai stato a Bologna – spiega in un perfetto ita...
Di più

Vino: 5 consigli per non fare brutta figura

Diciamo che ti piace un ragazzo. E diciamo che il suddetto ragazzo t’inviti a bere un bicchiere di vino. E tu di vino ne sai quanto Platinette in fatto di stile. Che fare? Stai tranquilla e respira profondamente. Ecco 5 consigli per fare una bella figura, per bere meglio del solito e, perché no, anche per rimediare un secondo appuntamento! 1)   Cosa ordinare: Non dirmelo. Scommetto che fino ad ora hai scelto sempre: Prosecco, Gewurztraminer, Greco di Tufo, Müller Thurgau e Falanghina. Corretto?...
Di più

Cronaca (semi-seria) di una degustazione

Quando si parla di Piemonte, si parla soprattutto di vino. E quando si parla di vino del Piemonte si parla del Barolo, prodotto dall'alone quasi mistico sia per gli intenditori che per i non addetti ai lavori. Ma quando si comincia a fare sul serio, chi conosce veramente la materia non può fare a meno di citare Barbaresco, Roero, Gattinara, Ghemme e Boca. "Va beh...i fratellini sfigati del Barolo" direte voi, che non riuscite a distinguere un Vernaccia di San Gimignano da una Vernaccia di Serra...
Di più

Da Identità Golose la storia di Julia e Bruno : due sommelier in casa

Sono trascorse poche ore dall’inizio della tre giorni dedicata ad Identità Golose. L’International Chef Congress - ospitato negli spazi del MiCo di Milano – che quest’anno festeggia il suo decimo anniversario esaltando «l’intelligenza». E una golosa intelligenza è infatti il tema intorno al quale Paolo Marchi, ideatore e curatore della manifestazione enogastronomica, ha pensato di far ruotare questa edizione. «Lo chef contemporaneo deve essere intelligente nel coniugare sapori, costi, gusti e pi...
Di più

11 : Barolo e non solo

  Il Piemonte non è solo una regione sovrastata dalle Alpi e incisa dal Pò. Il Piemonte è la culla dello stato italiano, un luogo di incontri tra il morbido del tomino e il caldo buono della bagna cauda. Degustare Barolo è tentare di leggere una regione da un calice. Certo abbiamo note a margine e una discreta cultura alle spalle, ma tutta la storia è racchiusa nell’attimo breve di un sorso. Entrata, centro bocca, uscita. Sipario, applausi, se ce li si è meritati. L’occasione è una degus...
Di più

Le degustazioni di Paolo Zaccaria: i Supertuscan

Lo scorso 15 gennaio è andato in scena alla Città del gusto di Roma un altro appuntamento relativo alla serie di degustazioni guidate dal critico enologico Paolo Zaccaria. Oggetto di studio questa volta i cosiddetti “Supertuscan”, termine coniato dalla stampa anglosassone negli anni ’70 per rendere merito ai grandi rossi toscani inizialmente etichettati con la penalizzante dicitura di “vini da tavola”. Dato l’uso di uve internazionali infatti - merlot e cabernet in primis – non potevano per disc...
Di più

Viaggio nel Bordeaux

  Un enorme tavolo rosso e dodici postazioni ci bastano per viaggiare, nient’altro. Ci sediamo e siamo pronti, muniti di calici, a partire per le vie della Francia del gran vino. Atterriamo in un attimo sulla foce della Gironda, laddove all’ altezza di Bordeaux, si dividono i due versanti di costa che hanno reso e continuano a rendere unica questa regione. Da sempre legata al vino di qualità, la zona di Bordeaux gode infatti di una storia d’eccezione. Prima al mondo a commerciare vino ...
Di più

Sideways – Il vino come sapore della nostra vita

  Biondo o moro? Esuberante o riflessivo? Chardonnay o Merlot? Sideways nasce per essere un roadmovie tra i vigneti californiani. In realtà è un viaggio dentro ognuno di noi. Il vino è il protagonista del film, caratterizzato dalle sue dicotomie di bianco e rosso, fermo o frizzante. Il vino è ancor di più, in questo film, lo strumento per vivere le sfaccettature dei suoi personaggi, uno esagerato, trasgressivo e senza tanti pudori, un altro profondo, forse triste ed eternamente in cerca d...
Di più