Colourful flavours of Japan/Harmony: Eccellenze dal Giappone

A “Identità Golose 2014” un’anteprima di ciò che verrà presentato durante l’EXPO 2015. Le sale del MiCo, Milano Congressi, hanno ospitato dal 9 all’11 febbraio, la decima edizione del congresso internazionale di cucina “Identità Golose”. Il suo creatore Paolo Marchi, ha reso possibile la presentazione del progetto Colourful Flavour of Japan/Harmony  per la diffusione della cultura alimentare Giapponese. Questo progetto promosso dal MAFF (Ministero Giapponese dell’Agricoltura, delle Aree Forestal...
Di più

Niko Romito: “la cucina deve essere silenzio”

Senza dubbio uno degli interventi più interessanti di Identità Golose è stato quello dello chef abruzzese del ristorante Reale-Casadonna di Castel di Sangro   Potrebbe essere il manifesto di un nuovo minimalismo culinario quello messo in scena da Niko Romito sul palco del congresso gastronomico milanese. Immagini, parole, musiche, gesti, tutto è coerente, tutto torna, tutto fila liscio come sulla lama affilata del suo coltello, tutto riporta a sensazioni di pulizia estrema, precisione, nit...
Di più

Da Identità Golose la storia di Julia e Bruno : due sommelier in casa

Sono trascorse poche ore dall’inizio della tre giorni dedicata ad Identità Golose. L’International Chef Congress - ospitato negli spazi del MiCo di Milano – che quest’anno festeggia il suo decimo anniversario esaltando «l’intelligenza». E una golosa intelligenza è infatti il tema intorno al quale Paolo Marchi, ideatore e curatore della manifestazione enogastronomica, ha pensato di far ruotare questa edizione. «Lo chef contemporaneo deve essere intelligente nel coniugare sapori, costi, gusti e pi...
Di più

L’Alimentari di Masina: una boutique di sapori e gusto

Domenica. Gennaio sta quasi per finire ma il sole caldo e fiero ricorda quello della classica Ottobrata Romana, quando il cielo sembra aver inventato l’azzurro, da tshirt e scarpe da ginnastica insomma. Mi hanno fatto una “soffiata”: a Ostia Antica, nella Piazza principale, c’è L’Alimentari che mai ti aspetteresti, l’insospettabile del provolone di Formia e delle noci fresche viterbesi. L’ora del pranzo è finita ma entro lo stesso a dare un’occhiata: Franco e Masina De Luca , i proprietari, st...
Di più

UN BRUNCH DA MASSIMO RICCIOLI: dopo Natale sulla veranda dell’Hotel Majestic

Non contenta delle abbondanti mangiate natalizie, domenica accetto volentieri l’invito nella storica via Veneto. Al primo piano dell’hotel Majestic c’è il Ristorante Bistrot di Massimo Riccioli, il famoso chef della Rosetta di Roma. Ci accoglie lui, con la sua divisa rossa e i suoi occhiali dalla montatura spessa. I ricci non sono solo parte del suo nome, ma riempiono la sua testa. Un uomo imponente ma davvero capace di metterti a tuo agio. Ci accomodiamo in una delle sale del ristorante e, ac...
Di più

Quando è l’ago della bilancia a dare ispirazione: Il Margutta RistorArte

E’ il primo week end romano, dopo la fine delle tanto attese vacanze di Natale. E’ il primo week end in cui la frase che si sente ripetere spesso, creando anche un certo fastidio, è quel famoso proverbio : «l’Epifania tutte le feste le porta via». E’ tempo di bilanci e di bilance. Se per il primo si sono stilati innumerevoli liste sulle cose da fare nel nuovo anno, per la seconda opzione gli scenari che si prefigurano sono almeno due. Gli eterni idealisti, i sognatori e perché no, i più scarama...
Di più

La signora di Barivecchia: istantanea di un vicolo

Mi sono sempre chiesta perché tutte le città di mare non abbiano lo stesso profumo. Esso varia di stagione in stagione, ma come le sfumature di un unico colore. Bari non saprei di che colore sia, so solo che le sue sfumature, quelle le conosco bene. Faccio pensieri del genere e nel frattempo i polpastrelli prendono un colore sempre più sanguigno. La strada sconnessa mi sembra quella giusta. Un inaspettato Vinicio Capossela risuona da una finestra  al primo piano “ Ma vai, tu vai”, e con un sorr...
Di più

La Brinca: una sosta obbligata per riscoprire i sapori dell’entroterra Ligure

Siamo a Ne, un piccolo comune di 2300 abitanti immerso nella Valgraveglia alle spalle di Lavagna e Sestri Levante. Qui si trova La Brinca; una trattoria, o come si usava dire nel 1987, anno della sua nascita, una caneva con fùndego da vin (osteria con bottega e cantina). Questa valle negli anni, grazie all’impegno e alla passione della famiglia Circella, è diventata un indiscussa metà turistica gourmet. La Brinca propone i piatti di terra della tradizione contadina della Liguria di levante, lega...
Di più

Jiro e l’arte del Sushi. Un film sullo “shokunin” che prepara sushi anche nei sogni

La Guida Michelin segna da più di un secolo le sorti dell'alta cucina, stabilendo gerarchie e primati sulla base di criteri di valutazione essenziali eppure così difficili da tenere in equilibrio: qualità, originalità e regolarità. Così ogni anno la ristorazione mondiale si ferma in attesa dell'assegnazione di quelle Tre Stelle che accendono le luci della ribalta. Jiro Ono, 87 anni portati con indomita vivacità, le detiene dal 2008, e da allora le ha preservate continuando ogni giorno a preparar...
Di più

Curve e Tannini: visita alla Falesco

Sono le dieci di sabato mattina. La nebbia è ancora fitta e l’autista del pullman guida spedito sulla piccola strada piena di curve. Sento gli “oooh” dei miei compagni di viaggio e li vedo attaccati ai finestrini mentre ammirano le vigne. Io dovrò aspettare per meravigliarmi: ho il mal d’auto. Finalmente arriviamo. Scendiamo. Camminiamo svelti. Raggiungiamo l’Azienda Falesco. Una pianta colpisce la mia attenzione. C’è una targa di legno con un’incisione: “Vite Madre 1963”. Ci accoglie Roberto ...
Di più