Il matrimonio perfetto: formaggio con le pere

 Come nasce l’abbinamento tra il formaggio e le pere? I primi documenti risalgono al Medioevo; un matrimonio di sapori celebrato alla fine del banchetto. Tale connubio ha generato anche il famoso proverbio “Al contadino non far saper quanto è buono il formaggio con le pere”, su cui Massimo Montanari ha imperniato un intero testo: Il formaggio con le pere, storia di un proverbio (Laterza 2009). La nascita di tale proverbio non è altro che la trasposizione in parole della condizione sociale di sottomissione dei contadini a quei tempi, ai quali non era concesso conoscere i sapori alti dei nobili.pere

È sulla scorta dell’antico detto contadino che il comune friulano di Codroipo, sede del Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio, ha siglato un patto di amicizia con un paese simbolo delle pere italiane, Galliera in provincia di Bologna. L’accoppiamento dunque non solo ha generato un matrimonio reale tra paesi, ma rappresenta un vero luogo comune sia mentale che linguistico prima ancora che gastronomico.

formaggio

L’accostamento tra il formaggio e la pera è nato in modo fortuito perché probabilmente erano protagonisti dello stesso spazio conviviale: entrambi venivano serviti nella fase finale del pasto sia per ragioni legate al gusto, sia per le leggi della dietetica che nel Medioevo dettava le scelte alimentari. Inoltre, il motivo era anche un altro, legato alla funzione d’uso cui assolvevano i due cibi: il primo sigillava lo stomaco, il secondo scioglieva il cibo.

Oggigiorno questa unione gastronomica può essere celebrata attraverso numerosi accostamenti. Connubio per eccellenza è senza dubbio quello tra un buon formaggio di capra e la pera Williams. A quest’ultima ben si affianca anche l’Asiago. Le scamorze e i caciocavalli, invece, si abbinano bene alla pera coscia. Il Gorgonzola, per il suo gusto intenso e particolare, ma anche il cugino Taleggio, si legano armoniosamente alla Decana. Le pere autunnali vanno a braccetto con i formaggi alle erbe. La sapidità degli stagionati e i sentori dei piccanti e dei semi piccanti, infine, possono essere senz’altro esaltati dalla dolcezza e dalla succulenza di un buon frutto maturo.

Insomma formaggio e pere è un sodalizio ben riuscito che vive da ieri, continua oggi e perdurerà domani. Il top per un matrimonio felice!

Flavia Schiano

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *