Le mille declinazioni del cioccolato

Prosegue il ciclo di incontri in collaborazione con la libreria Feltrinelli, dedicati alle Guide firmate Gambero Rosso.

L’evento svoltosi ieri alla Feltrinelli in Viale Marconi si è aperto con la presentazione della Guida Bar d’Italia 2016, da parte della vice curatrice Sara Bonamini.

Guida Bar d'Italia 2016

Guida Bar d’Italia 2016

La prerogativa della Guida è quella di selezionare in lungo e in largo nella Penisola, in modo meticoloso, i migliori bar dando anche utili consigli su dove poter gustare ottimi aperitivi e perché no le migliori colazioni, introducendone negli ultimi due anni un’appendice dedicata. I criteri di valutazione variano a seconda  delle occasioni di consumo ma anche in base alla qualità dei prodotti e dei servizi.

Mete consigliate in zona secondo la Guida Bar d’Italia 2016? Sicuramente Caffè Vicerè  in viale Marconi con un’ottima selezione di miscele di caffè, su via Ostiense Andreotti e per gustare un ottimo aperitivo Corus Cafè a via della Conciliazione. I nomi sono tanti da poter scoprire acquistando la Guida che può essere uno strumento prezioso per chi ama viaggiare e desidera avere delle pillole interessanti.

Cioccolatini gusti vari

Cioccolatini tartufo al gusto di caffè, pistacchio e noci

 

La seconda tematica dell’evento “Emozioni di Cioccolato” come ben si intuisce ha avuto come fulcro il cosiddetto “cibo degli dei” (derivazione greca del termine Theobroma che scientificamente denota il cacao). Un alimento così prezioso, ricco di fascino e una storia che affonda le sue radici nel lontano 600 a. C è stato trattato a regola d’arte dallo chef Mario Piccioni e supportato dagli allievi di Professione Chef.

Impiattamento torta Sacher

Torta Sacher originale

Differenti possono essere le declinazioni che il cioccolato assume in ambito culinario e i relativi accostamenti ad altre merceologie; a spiegarle lo Chef resident Mario Piccioni. “Il cioccolato viene usato nella gastronomia per quanto riguarda il salato, possiamo ricordare alcune delle ricette più tradizionali come la coda alla Vaccinara romana in cui all’interno c’è cacao, passando alla Toscana dove si prepara il Dolceforte a base di anatra e cioccolato. Sono quindi  presenti gli abbinamenti dolce-salato dove il cioccolato è all’interno della ricetta come ingrediente principale. Si preferisce l’accostamento con carni grasse quali  selvaggina dal gusto più forte e intenso in modo da smorzare il gusto del cioccolato. Gli abbinamenti sono con cioccolato fondente. Si tende a non usare il cioccolato al latte o il cioccolato bianco utilizzati in pasticceria e in gelateria”.

I dolci che hanno deliziato gli occhi e il palato dei partecipanti sono stati: brownis con cioccolato fondente e noci pecan, tartufo al cioccolato impreziosito da deliziose granelle di pistacchi, noci e caffè e una sacher originale composta nel piatto con una confettura di albicocca avvolta da due strati di biscotto al cioccolato fondente al 55%. Il prossimo appuntamento sarà oggi, mercoledì  4 Ottobre 2015, alla Feltrinelli di via Appia Nuova. Il tema sarà “dolce al cucchiaio” e si proseguirà il viaggio nella Guida Bar 2016.

 

A cura di Flavia Schiano

 

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *