Ristoranti d’Italia 2016: tutte le novità della nuova guida del Gambero Rosso

Sono Osteria Francescana di Massimo Bottura e La Pergola di Heinz Beck a confermarsi come l’eccellenza dell’enogastronomia italiana secondo la guida Ristoranti d’Italia, vademecum per gourmet e appassionati della buona tavola del Gambero Rosso presentata il 12 ottobre allo Sheraton Conference Centre di Roma.

Heinz Beck e Massimo Bottura alla premiazione Tre Forchette

Heinz Beck e Massimo Bottura alla premiazione Tre Forchette

Sono 2268 gli indirizzi recensiti quest’anno dalla 26esima edizione della guida, con 250 novità che gli appassionati dell’enogastronomia potranno testare personalmente. Oltre a mappare l’Italia da Nord a Sud, il Gambero Rosso assegna ogni anno dei prestigiosi premi a ristoranti, wine bar, birrerie e locali etnici, classificando le migliori realtà della ristorazione del Bel Paese. Ancora una volta, è Lombardia la regione che ha ricevuto più menzioni, con 6 premi Tre Forchette e altrettanti premi Tre Gamberi.

Tante le novità dell’edizione 2016, come il premio Ristoratore dell’anno assegnato a Lorenzo Viani di Lorenzo a Forte dei Marmi (LU), il premio Novità dell’anno, andato a L’Argine a Vencò a Dolegna del Collio (GO) e il premio Bistrot dell’anno, assegnato a Donatella Bistrot di Oviglio (AL).

lorenzo tre forchette

Lorenzo Viani di Lorenzo a Forte dei Marmi (LU), premio Miglior Ristoratore dell’Anno

Fra i nuovi nomi, infine, Il Reale di Castel di Sangro è stato premiato nella sezione Pane in Tavola, mentre per la sezione Pastry Chef, migliori pasticceri da ristorante, è stata la giovane Sara Simionato a salire sul palco dello Sheraton Conference Centre di Roma. Per Miglior Cuoco Emergente, il premio che da lustro ai giovani talenti, è Matteo Metullio, chef de La Siriola dell’Hotel Ciasa Salares (BZ), ad aver ricevuto l’importante riconoscimento.

La sezione principale, il premio Tre Forchette, raggruppa 26 ristoranti d’eccellenza, con l’entrata in scena di due novità, Berton e Seta del Mandarin Oriental, entrambi a Milano. Oltre alle conferme dei primi posti con il punteggio massimo di 95 su 100, resta stabile anche Don Alfonso 1894, a Sant’Agata dei Due Golfi, mentre avanza La Torre del Saracino, a Vico Equense, entrambi in provincia di Napoli.

La sezione Tre Gamberi, che premia le migliori trattorie italiane, ha visto l’entrata in scena di tre novità: All’Osteria Bottega di Bologna, La Brinca di Ne (GE) e La Tana degli Orsi di Pratovecchio Stia (AR). Sono undici i premiati della sezione Tre Bottiglie, con un’unica novità, Le Giare dell’Hotel Rondò a Bari.

I Tre Mappamondi, riconoscimento per le migliori cucine etniche, conferma Dao Restaurant a Roma, Iyo a Milano e vede l’entrata in lista di Wicky’s Wicuisine Seafood, sempre a Milano. Ancora nella sezione beverage, i Tre Boccali premia invece le birrerie d’eccellenza: qui mantengono la propria posizione il Baladin di Piozzo (CN) e l’Open Baladin di Roma.

Simone Aprili, Francesca Fiore

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *