Curve e Tannini: visita alla Falesco

Sono le dieci di sabato mattina. La nebbia è ancora fitta e l’autista del pullman guida spedito sulla piccola strada piena di curve. Sento gli “oooh” dei miei compagni di viaggio e li vedo attaccati ai finestrini mentre ammirano le vigne. Io dovrò aspettare per meravigliarmi: ho il mal d’auto. Finalmente arriviamo. Scendiamo. Camminiamo svelti. Raggiungiamo l’Azienda Falesco. Una pianta colpisce la mia attenzione. C’è una targa di legno con un’incisione: “Vite Madre 1963”. Ci accoglie Roberto ...
Di più

Più Libri Più Liberi: più curiosi e affamati

  Trafelati. Arrivare all'Eur in metro fa parte del gioco, perché non puoi perderti lo scorcio del Palalottomatica e sbirciare nella direzione del Colosseo quadrato. Quindi al Palazzo dei Congressi ci arrivi a piedi. E poi a Roma a dicembre fa quasi caldo e il sole è piacevole. Un po' di coda per gli accrediti se siete professionisti o stampa, altrimenti per gli altri comuni mortali occorre solo presentare il biglietto dei mezziper avere uno sconto all'ingresso 4€ anziché 7€. Fai le scale ...
Di più

Viaggio nel Bordeaux

  Un enorme tavolo rosso e dodici postazioni ci bastano per viaggiare, nient’altro. Ci sediamo e siamo pronti, muniti di calici, a partire per le vie della Francia del gran vino. Atterriamo in un attimo sulla foce della Gironda, laddove all’ altezza di Bordeaux, si dividono i due versanti di costa che hanno reso e continuano a rendere unica questa regione. Da sempre legata al vino di qualità, la zona di Bordeaux gode infatti di una storia d’eccezione. Prima al mondo a commerciare vino ...
Di più

Sideways – Il vino come sapore della nostra vita

  Biondo o moro? Esuberante o riflessivo? Chardonnay o Merlot? Sideways nasce per essere un roadmovie tra i vigneti californiani. In realtà è un viaggio dentro ognuno di noi. Il vino è il protagonista del film, caratterizzato dalle sue dicotomie di bianco e rosso, fermo o frizzante. Il vino è ancor di più, in questo film, lo strumento per vivere le sfaccettature dei suoi personaggi, uno esagerato, trasgressivo e senza tanti pudori, un altro profondo, forse triste ed eternamente in cerca d...
Di più

Sparkle 2014: l’Italia si scopre frizzante

Le grandi ed eleganti sale del Westin Excelsior di via Vittorio Veneto quasi hanno stentato a contenere l'enorme affluenza di pubblico che sabato 30 novembre si è riversata nella hall dell'hotel per degustare e assaporare l'alta qualità delle bollicine nostrane. Lo Sparkle Day 2014, la rassegna che ogni anno porta alla ribalta i migliori spumanti secchi d'Italia, è stato la prova evidente di una tendenza ormai sotto gli occhi di tutti: i consumatori apprezzano il "bere frizzante"  non perché è g...
Di più