Taste of Roma: L’eccellenza romana al primo Restaurant Festival della capitale

Dal 20 al 23 settembre 2012 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma è in scena la prima edizione del Taste of Roma, un evento enogastronomico itinerante che avvicina il pubblico alla scoperta e degustazione delle ricette più rappresentative di 12 chef, scelti tra i migliori della capitale.
Passeggiando tra gli spazi espositivi allestiti da enoteche, botteghe e sponsor, è possibile partecipare a dei veri e propri show-cooking durante i quali il pubblico assiste alla preparazione di una ricetta e interagisce con lo chef in un botta e risposta in cui vengono condivisi consigli, tecniche e trucchi del mestiere.
Giulio Terrinoni, chef di Acquolina Hostaria, ci ha raccontato una delle eccellenze da lui proposte: il Freddo di cipolle. Questo piatto coniuga la dolcezza della granita di cipolle rosse di Tropea, la croccantezza del pane, la freschezza del gorgonzola alla forte acidità delle ostriche grasse – tipiche della tradizione francese – proponendo un esempio di quello che la sua cucina offre a menu, che in occasione del festival diventa accessibile ad un pubblico più ampio. La passione per il proprio lavoro, la ricerca quotidiana dei migliori ingredienti e una scuola di cucina all’interno del ristorante stesso sono i segreti del suo successo.
A proposito di show-cooking, Valentino Salvi, giovane chef del ristorante Salvi a San Lorenzo, ha preparato in esclusiva per i presenti a In Cucina con Crodino il Filetto di maiale laccato al Passito di Pantelleria, fico caramellato e salsa di pizza. L’esecuzione della ricetta, spiegata passo dopo passo ad un pubblico attento e curioso, ha offerto un’occasione di partecipazione multisensoriale comprensiva di assaggio finale.

Il punto di forza dell’evento – unico nel suo genere per chef e degustatori a Roma – è quello di far entrare in contatto, superando le inevitabili barriere, ciò che avviene in cucina alle reazioni che prova chi ha la fortuna o il piacere di assaggiare un piatto gourmet.

Se amate una cucina etnica e multiculturale, vi consigliamo di fare un salto allo spazio dell’Emporio delle Spezie che espone una selezione variopinta di spezie e aromi di rara reperibilità, provenienti da ogni parte del mondo. Non dimenticate inoltre di ritirare e di tenere sempre pronto il calice da vino che vi verrà consegnato all’ingresso, grazie al quale la vostra passeggiata gastronomica potrà essere allietata da vini di indiscutibile qualità e ricercatezza proposti da Enoteca Trimani.

Nicoletta Amata & Erica Maiorana

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *