Il valore del tempo in una città

Nella grande trottola in cui ci troviamo oggi, spesso ci dimentichiamo di un particolare fondamentale: il tempo.

Il valore del tempo lo si può riscontrare non solo provando a misurare lo spazio, ma anche su come una città possa svilupparsi e trasformarsi.

Quale potrebbe essere una città simbolo di tutto ciò? Dire Roma sarebbe fin troppo facile e scontato, allora vale la pena salire un po’ più su verso est e farsi travolgere dalla bellezza di Verona.

La città di Romeo e Giulietta, opera composta in ben due anni, risulta abitata sin dal neolitico ed è un concentrato di suggestioni. La cinta muraria, l’Arena che si specchia davanti al palazzo della “Gran Guardia” ed è accarezzata da “Palazzo Barbieri” sede del comune. La medioevale Piazza Erbe, con la splendida Torre dei Lamberti e il “Palazzo della Ragione”. Castelvecchio, le “Arche Scaligere” (troverete in questo collegamento esterno alcune foto) sono altri segni tangibili del valore del tempo nella città solcata dal fiume Adige oggi delizia ma anche croce per il capoluogo scaligero.

Se trasliamo il valore del tempo nella cucina veronese è facile pensare a un primo, un secondo e un dolce, il tutto accompagnato da un buon vino.

Come primo, gironzolando qua e la per la città natale di Catullo il consiglio è quello di mangiare le “penne del Ropeton, uno dei più classici formati di pasta che va a sposarsi con: panna fresca, cipolla, curry, sale, pepe e gli ingredienti principali peperoni e salsiccia cotti lentamente e con cura per un paio d’ore almeno.

Come secondo si potrebbe scegliere tra la “pearào la “pastisada de caval”, quest’ultimo piatto risalente addirittura al 498 d.C. che arriva ad essere cotto anche in otto ore.

 Anche il dolce è di antica tradizione, si tratta del “Nadalin”.

 A chiudere in bellezza, il menu, non resta che da bere un buon calice di “Amarone”, superbo vino della Valpolicella da grande invecchiamento.

 In conclusione, si potrebbe anche fare un giro in bicicletta per ricordarsi di come il tempo, alle volte, non sia un nemico contro cui correre dentro la trottola della società moderna, ma anche elemento di bellezza e riscoperta di ciò che ci circonda e che c’è dentro ognuno di noi.

Emilio Lupis

Share and Enjoy

2 thoughts on “Il valore del tempo in una città

  1. Alessandra Penco scrive:

    Riscoprire ciò che ci circonda … consiglio più che saggio …. concordo in pieno, dovremmo farlo ovunque, non solo a Verona!

  2. Hellas Supporter scrive:

    Ottimo spaccato della mia città che me la fa vedere sotto una nuova luce, stavo navigando insonne e mi sono imbattuto in questo pezzo ed è stato un piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *