Ricetta – Una bruschetta in compagnia

Amare il cibo significa amare le cose buone della vita, quelle senza troppe sofisticazioni, che si preparano facilmente e ci regalano sensazioni al limite dell’arcaico. La bruschetta è una di queste, si, lo è senza dubbio.

Proprio l’altro giorno mi trovo a dover preparare una cena che accompagni una bottiglia di Chardonnay. Ok, serve qualcosa di altrettanto vivace, ma il frigorifero non è mio complice nella sua sconsolante vuotezza. Apro lo sportello e la luce al neon tendente al blu illumina, ahimè, una desolata assenza di qualsivoglia golosità. Spicca solo il lonzino, o coppa, come la chiama la mia complice del novarese.

Coppa Piacentina dunque, per cavalleria e ospitalità, coppa e…? Stracchino! Sì stracchino, bianco e cremoso. Ma manca il vettore, il supporto per usare un termine tecnico. Pane, dunque. Pane casereccio, olio, sale, stracchino e coppa.

Una bella bruschetta è proprio quel che ci vuole, una o più, dato che ci sono anche due pomodorini datterino, dolci e sugosi, praticamente perfetti.

Via, si parte! Acceso il fornetto, deposto il pane a fette sulla graticola, tagliati e salati i pomodorini (niente olio però, devono ‘cacciare il sughetto’, come diciamo noi a Roma), preparato lo stracchino e tagliato il lonzino. Ops, pardon, la coppa sottile.

Il pane è pronto in cinque minuti e la mia ospite lo sta già innaffiando d’olio; l’ha fatto lei, è andata a cogliere le olive ed è tornata con un prodotto che le illumina il volto ogni volta che ne parla. Io sembro un deficiente, la guardo affascinato mentre roteo distrattamente il bicchiere appoggiato allo stipide della porta.

Siamo finalmente pronti, il tavolino di fronte al divano appare ai miei occhi “La Tavola del Re”. Due calici con affianco la bottiglia fresca al punto giusto, il piattino con le bruschette stracchino e coppa, la scodella con i pomodorini immersi nel loro sughetto e… una perfetta compagnia.

Le passo il calice e..CIN CIN!

Saverio De Luca e Alba De Gasperis

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *